La Sirenetta Resort, il Green&Blue Wellness per il risveglio dei sensi

103

Written by:

Un sogno e un progetto imprenditoriale impegnativo, ambizioso e in continua evoluzione, con la volontà di continuare a portare nuove opportunità e percorsi emozionali nello splendido territorio cuneese. Ma anche, e soprattutto, un fiore all’occhiello, capace di creare attività culturali, sinergiche e parallele, tutte focalizzate su un imperativo categorico: il Green & Blue Wellness.

E’ questa la sfida intrapresa dal poliedrico e vulcanico Bruno Alesso, vero e proprio gentiluomo dei tempi moderni, imprenditore affabile ed altrettanto gradevole, pacato, ma al tempo stesso molto sicuro di sé e della sua forte personalità, quella di un  visionario che, investendo sul suo territorio natale, Savigliano per la precisione, un incantevole comune della provincia di Cuneo, ricco di storia e di tradizione, ha messo “savoir faire”, tenacia e coraggio, e ha dato vita al La Sirenetta Resort, un luogo magico dove si “respira” la natura a 360°, con specchi d’acqua e un lago che affascina e vede nuotare specie ittiche varie, anatre e cigni e dove, riscoprire “il rituale del sé.  

Il tutto, in una posizione strategica che consente, in poco tempo, di raggiungere l’essenza del Piemonte, dal Museo Egizio a Torino alle dolci colline delle Langhe, dalle vallate alpine occitane ai borghi storici di Saluzzo, Alba e Mondovì, all’aeroporto di Levaldigi distante solo 6 km e dunque facilmente raggiungibile anche dal Principato di Monaco e dalla vicina Costa Azzurra. Anzitutto il villaggio, che si articola in due anime, “Green Village” e “Blue Village”, è un glamping (neologismo anglosassone, fusione tra glamour e camping), ossia una nuova tipologia di vacanza dove trascorrere un soggiorno a stretto contatto con la natura.

“Ecologia e riguardo per l’ambiente” spiega Bruno Alesso “sono i principi che hanno ispirato la fantasia con la quale è stato concepito questo “buen retiro”, nato da una mia cascina di famiglia. Nel Green Village, ad esempio, troviamo eleganti cottage composti da due camere, due bagni, cucina hi-tech e un’ampia zona pranzo con divano, per ospitare fino a 5 persone, ma anche spazio in esclusiva, con un giardino privato di oltre 100 metri quadrati, perfettamente curato.

Nel Blue Village invece, la vacanza si sposta dalla terraferma all’acqua: sotto la formula di “hotel galleggiante”: prendendo infatti ispirazione dalle cabine di una nave da crociera di lusso, gli elementi premium delle mobile home si combinano con la peculiarità di una vacanza sull’acqua. Cottage esclusivi, cioè, ancorati ad un lungo molo che porta al centro del lago, circondati dal lento girovagare di cigni, germani e anatre, dove si possono anche ammirare, pregiate trote fario, gambusie che si nutrono di uova di zanzare e tartarughe. Modernamente arredate, le suites del Blue Village hanno tutte una camera matrimoniale ed una con 3 letti singoli, un bagno, aria condizionata, wifi gratuito, un soggiorno con vetrate panoramiche e una cucina tecnologica con angolo cottura, oltre che un’ampia veranda, dove vivere le emozioni uniche del lago e della natura, gustando tramonti e albe romanticissime. E nondimeno, Inesauribile fonte di relax, è la terrazza sul tetto dove è anche possibile cenare sotto le stelle”.

Dunque un progetto davvero meraviglioso ed innovativo, realizzato attingendo alla capacità produttiva del più prestigioso marchio internazionale del settore, “Crippa Concept”, specializzato nel settore del glamping di lusso. Nondimeno, perfettamente in linea con la più rispettabile tradizione territoriale, la cucina del Resort, attenta e genuina, propone i piatti più classici della tradizione piemontese,ma cerca anche di sorprendere con il tocco personale degli chef. Carni provenienti dagli allevamenti della zona, selezionate e preparate con sapiente cura, propongono sapori ormai difficili da trovare.

“Lo stretto contatto con la natura” afferma orgoglioso il patron Alesso”, è forse il nostro primo ingrediente. Organizziamo feste ed eventi, anche con allestimenti personalizzati e nella bella stagione, i nostri clienti possono godersi giornate a bordo piscina, con vista sul Monviso, alternando divertimento e relax, grazie anche al contributo dei gestori del Controcorrente Bistrot, che animano spesso l’ambiente con cocktail e musica. Su prenotazione, inoltre, è possibile ricevere un massaggio oppure concedersi un bagno caldo e rilassante, nell’originale tinozza finlandese sorseggiando un aperitivo. E proprio per continuare su questo filone, il nuovo anno vedrà il battesimo di Frozen SPA, un villaggio finlandese interno alla struttura, in pieno spirito Open Air, volto alla ricerca del contrasto tra caldo e freddo, fonte delle immense emozioni tipiche della cultura finlandese”. 

Dunque, un vero gioiello di virtù, fortemente orientato all’eco – sostenibilità, che vuole mantenere alti i valori del rispetto ambientale in ogni particolare. Ma come nasce l’idea del villaggio finlandese? “Il nuovo progetto di wellness all’aria aperta, in corso di realizzazione presso il Green Village,” risponde Alesso “è frutto di una collaborazione sviluppata con la Kirami, un’azienda finlandese leader nel mondo della produzione di tinozze e saune. Il progetto è stato seguito dai corrispondenti italiani della Kirami  Oy, gli imprenditori Dario Nicosia e Donatella Silva che, importano e distribuiscono questa linea di prodotti esclusivi. Con la loro esperienza, dunque, mi hanno aiutato a creare un villaggio dai forti connotati nordici. L’obiettivo, infatti, è quello di portare una ventata di novità nel superato concetto di SPA, inteso come luogo chiuso e appartato dove rilassarsi”.

Bruno Alesso ha dunque voluto sposare la filosofia nordica che mette il contatto con la natura al centro del percorso di benessere.  Riportando la SPA alle sue origini, quando le “Termae” erano una riconosciuta ed invidiata prerogativa della cultura mediterranea. “Questa nuova oasi di rituale del sé” è concepita come un giardino dove il percorso porterà i clienti a provare l’ebbrezza di un’autentica sauna finlandese riscaldata a legna e, dopo una seduta di intenso calore, trovarsi a passeggiare sulla neve prima di immergersi in una tinozza finlandese con acqua calda anche oltre i 40°, anche questa riscaldata a legna. Un’area relax all’aperto sarà quindi un allegro luogo di socializzazione e divertimento intorno al calore di un braciere, sorseggiando un calice di bollicine guardando le stelle. 

Infine, una grande tenda geodetica panoramica offrirà al cliente “magia” con una splendida vista sul Monviso, in attesa di un massaggio, magari di coppia. Nel villaggio nondimeno, si possono anche scoprire una serie di diversi servizi: da un bellissimo parco giochi attrezzato con divertenti gonfiabili dedicato ai più piccoli, al campo pratica di golf adiacente al villaggio, fino ai campi da padel.

“In definitiva” conclude Alesso “essere al centro di luoghi pieni di fascino è un privilegio che condividiamo volentieri con i nostri ospiti. Tutti i percorsi turistici che attirano ogni anno migliaia di persone sono infatti percorribili comodamente in giornata partendo dal nostro villaggio. E tra le mete più prossime, è doveroso menzionare la bellezza dell’originalissimo Museo delle Essenze di Savigliano così come i vigneti sulle colline del Barolo o i castelli sabaudi nei borghi del Marchesato di Saluzzo. Ma anche la scoperta di autentiche rarità uniche al mondo, come il tartufo bianco o l’immensa tradizione gastronomica piemontese. Dunque…lasciatevi guidare. Scoprirete un mondo fantastico.”

Condividi:

Last modified: 20 Dicembre 2022