Enrica Governi Author

“Phygital sustainability expo®” sfilata top di griffe del fashion e del design legate alla sostenibilità  

63

Written by:

Roma, Mercati di Traiano dall’11 al 12 Luglio 2022, uno dei siti archeologici più importanti al mondo risalente al 113 A.D., sarà protagonista della terza edizione del “Phygital Sustainability Expo®”,  due giorni all’insegna della sostenibilità nel design e nella moda. 

Presenziano grandi brand che hanno abbracciato la filosofia green, startup fashion-tech innovative che utilizzano la tecnologia per far del bene all’ambiente, Presidenti di multinazionali e istituzioni che si confrontano in interessanti panel sulla sostenibilità con 70 brand, 56 espositori, 75 relatori, 16 multinazionali. Phygital Sustainability Expo®, ideato e realizzato dalla Sustainable Fashion Innovation Society – è nato anni fa per valorizzare i nuovi brand votati a criteri di sostenibilità e a supportare i brand tradizionali nella loro trasformazione di filiera verso una produzione che rispetti il Pianeta. Lo scopo principale è esaltare realtà che hanno attenzione per la  sostenibilità appunto e anche porre l’attenzione verso la tematica ESG (Environmental, Social and Governance) con la presenza brand, buyers, di stakeholders, PMI italiane ed internazionali, multinazionali, start-up fashion-tech, creativi, tecnologi, media e consumatori. L’evento è sotto il partenariato di RAI.

E’ un format ad alto tasso culturale, la cui manifestazione comprende numerose attività, tra cui:

  • La Sfilata Narrata®, è il celebre copyright di Sustainable Fashion Innovation Society, che vede, all’imbrunire, la musica avvolgere i Mercati Traianei e la voce narrante fuori campo della famosa doppiatrice Alessandra Korompay descrivere le innovazioni tecnologiche e sostenibili di ogni abito che sfila sul panorama mozzafiato dei Fori Imperiali.

La direzione artistica è affidata a Stefano Trespidi, Vicedirettore Artistico della Fondazione Arena di Verona

  • L’esposizione Museale, si snoda sulla millenaria via Biberatica dei Mercati di Traiano, che per l’occasione sarà allestita dalle diverse aziende per esporre i loro prodotti ecosostenibili, spiegarne le caratteristiche e i punti di forza. Qui si troveranno brand accomunati dallo stesso fil rouge, il fashion-tech e il rispetto per l’ambiente, divisi per aree tematiche e per Sustainable Development Goals (SDG) dell’Agenda ONU 2030: Eco Fashion, Save The Ocean, Vegan Leathers, Sustainable Ecommerce, Circular Fashion & Luxury Upcycle, Fashion Tech, Ethical Fashion e World Prèmiere.  

Tra le nuove realtà fashion-tech create da giovani con idee brillanti ricordiamo Verabuccia, che utilizza la buccia di ananas per la produzione dei loro capi d’abbigliamento e accessori o ancora Felipe Fiallo famoso per le sue scarpe “viventi” realizzate con alghe, funghi e cristalli di sale, che vedremo crescere in un acquario nei due giorni dell’Expo. La multinazionale Radici Group presenterà la sua prima tuta da sci “circolare” realizzata in RENYCLE, un filato brevettato che deriva dal riciclo della poliammide (nylon), il quale consente risparmi significativi in termini di impiego di energia, di emissioni di CO2 e di consumo di acqua. Si tratta dunque del primo completo da sci veramente sostenibile perché riciclabile al 100% nella sua interezza, compreso la zip, i bottoni e l’imbottitura.  Il brand Matilde Jewellery creato da Matilde Mourinho, figlia del famoso allenatore di calcio, produce gioielli esclusivamente con diamanti coltivati in laboratorio e oro riciclato al 100%, mentre la B Corp Ogyre, partner di Prada/Lunarossa, crea giacche, bikini e altri articoli  prodotti dal riciclo dei rifiuti negli oceani. Accanto a brand giovani troviamo realtà già molto note e consolidate come Diadora, Carpisa, Yamamay e Albini Group– che presenterà Biofusion, il primo cotone biologico scientificamente tracciabile grazie alla tecnologia deep e ai canali blockchain sviluppati dall’azienda stessa. L’esposizione museale sarà corredata dalle meravigliose essenze arboree fornite da Horticultural, per condurre il visitatore in un percorso didattico in base alla fibra tessile di riferimento.

  • L’esperienza immersiva; grazie a Hevolus Innovation, l’esposizione sarà accompagnata da una componente di deep technology: gli occhiali HoloLens che daranno la possibilità agli ospiti di acquisire informazioni chiave sull’aspetto catastrofico dell’acquisto compulsivo del fast fashion.
  • Green Confidential® è la sessione conferenze dal titolo BOOST OR LOST IN TRANSITION?, che vede annualmente importanti aziende multinazionali, ma anche PMI, annunciare la loro green disruption; mentre i relatori istituzionali, CEO e Presidenti, raccontano come le rispettive realtà stanno affrontando la transizione ecologica per il bene del Paese.

Un panel ricco di figure di spicco del mondo della moda tra cui ricordiamo: il Presidente di Sistema Moda Italia Sergio Tamborini, che presenterà RETEX.GREEN il consorzio dei produttori per la gestione ottimizzata dei rifiuti della moda che anticipa le decisioni normative sul tema della responsabilità estesa del produttore e rappresenta il più autorevole presidio per la circolarità di tutti i segmenti dell’intera filiera (tessile, abbigliamento, calzature, e pelletteria) nell’ottica di una proattiva sostenibilità.

Oltre a lui è presente un’eccezionale rosa di relatori che fanno del made in Italy il nostro fiore all’occhiello, nonché il secondo posto del PIL del Paese. il Presidente e CEO di Automobili Lamborghini SpA Stephan Winkelmann, che presenterà la Roadmap alla Sostenibilità dell’azienda di Sant’Agata Bolognese; Susanna Galli, CSO di Diadora, che presenterà la MIBASKET ROW CUT 2030, la scarpache segue una filiera produttiva ecosostenibile, combinando poliestere riciclato con scarti dell’industria vitivinicoli.  I temi dell’etica saranno affrontati dalla Presidente della Global Fashion Agenda di Copenaghen Federica Marchionni .

Non manca un focus su Moda e Politica, con interventi istituzionali di rilievo, tra cui quello del Viceministro del MISE Gilberto Pichetto Fratin con Delega di Stato alla Moda, del Vicepresidente della Camera Fabio Rampelli- secondo firmatario della Mozione Parlamentare sulla Moda Sostenibile; del Ministro Cingolani molto attivo nella filiera della moda circolare.

Il palco del Phygital Sustaianbility Expo, infine, è stato scelto per la presentazione della nuovissima Direzione rai per la sostenibilita’ ESG a cura del Direttore Roberto Natale;

  • Call per start-up fashion-tech: Sustainable Fashion Innovation Society da vita al premio “I.V. Award Phygital Sustainability EXPO”, in partnership con Innovation Village. Una sezione interamente dedicata all’innovazione in ambito moda, fashion e design, che chiama a raccolta startup e innovatori che vogliano fare proposte per rendere la filiera più sostenibile. Le 6 migliori startup, che avranno già passato una prima selezione, avranno l’opportunità di illustreranno i loro pitch da palco del Phygital Sustainability Expo.  

Valeria Mangani, Direttrice Artistica della manifestazione, curatrice del format e Presidente di Sustainable Fashion Innovation Society, Associazione senza scopo di lucro organizzatrice dell’evento, ha così commentato il grande fermento generato dall’evento:L’intento del Phygital Sustainability Expo è quello di sensibilizzare il consumatore e aiutare le aziende verso lo sviluppo di una moda sostenibile, sempre più consapevole e necessaria. Sono davvero entusiasta di vedere come sempre più aziende stiano abbracciando questa tematica e scelgano noi per presentare le loro innovazioni sostenibili, siano esse di prodotto che di produzione. Il Phygital Sustainability Expo è un format unificante per il settore moda (da sempre frammentato in competizioni e campanilismi); qui brand e manifatturieri espongono e sfilano insieme, contaminandosi e creando forti network che porteranno ad un nuovo Rinascimento del made in Italy: un Umanesimo green e inclusivo”.

Phygital Sustainability Expo® si svolge con il sostegno del Comune di Roma Capitale, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e gode dei patrocini del Senato, della Camera dei Deputati, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero della Transizione Ecologica, del Ministero della Cultura, del Ministero della Giustizia, del Ministero dell’Università e della Ricerca, del Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, del Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale, del Ministero per la Pubblica Amministrazione,  del Consiglio Nazionale delle Ricerche, dell’ENEA, del World Food Programme Italia, di SDA Bocconi-Monitor for Circular Fashion, dell’ASVIS – Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile, , Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, LUISS Business School, Legambiente.

La realizzazione di questo importante progetto è stata resa possibile anche grazie al supporto di:

beIT – progetto lanciato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), ITA – Italian Trade Agency, CNA Federmoda, Enel X.

Food & Beverage partners:

Casale del Giglio (wine partner), Acqua Fiuggi (main water partner) , Assaggi Italiani (con i migliori vitigni e prodotti alimentari biologici Italiani.) Mi’ndujo (Food & organic beer partner), PIWI (Bio wine partner), 

Steccolecco (Ice cream partner con gelati “brandizzati” con logo delPhygital Sustainability Expo).

La Sustainable Fashion Innovation Society è la più grande community europea di brand ecosostenibili, con oltre 2.000 aziende di moda e design iscritte ufficialmente gratuitamente. La Sustainable Fashion Innovation Society è una centrale di produzione di conoscenze sui temi legati alla Sostenibilità, proponendosi quale interlocutore privilegiatodella Pubblica Amministrazione, degli Amministratori locali, dell’industria, della finanza dedicata e dei diversi attori operanti sul mercato di riferimento. La Sustainable Fashion Innovation Society è un’Associazione senza scopo di lucro, con un prestigioso Comitato Scientifico e un team multidisciplinare di esperti. Da anni raccoglie le aziende sostenibili in un’unica piattaforma di network internazionale e soprattutto fornisce sostegno alle aziende che vogliono diventare sostenibili, promuovendo i precetti ESG e fornendo una serie di servizi gratuiti che mensilmente vengono messi a disposizione dai nostri partner (Ferrovie dello Stato Italiane, ENEL X, Ernst Young, CNA Federmoda, ASVIS, Monitor for Circular Fashion by SDA Bocconi, ecc). La Sustainable Fashion Innovation Society promuove campagne di consapevolizzazione consumatori sull’acquisto eticamente sostenibile; ed inoltre ha sviluppato negli anni il più grande database di manifatturieri ecosostenibili ad uso esclusivo dei brand iscritti.

ELENCO PARTECIPANTI                                                                        ECO FASHION Opera Campi,  Ecoolska, Christine Bi Emsibeth Gala Gloves Gorilla Socks Fusioni Mokaite Zodhiac Bottega Bernard Ostentation Be Green Tannery Reserved (PL)   SAVE THE OCEAN Yamamay Ogyre Yarden Mitrani Genny Spadea   VEGAN LEATHERS Anema Bags Desserto Ohoskin Verabuccia Sqim Sorry I’m Different Bianca d’Ottobre Wiman     CLOTHING PARTNER Jonas Clothing per le divise delle hostess  SUSTAINABLE COMMUNITY Renoon                                                                      Staiy Associazione Tessile e Salute CNA Federmoda Lega Anti Vivisezione Paih   CIRCULAR FASHION Ripalta Daniello Emuleos She Side V°73 Fibre International   FASHION TECH Radici Group Albini Group Leonardo Giuliani Design Felipe Fiallo Livrea Movement Matilde Jewellery Spiber   ETHICAL FASHION Made in Carcere Officine di Talenti Preziosi   LUXURY UPCYCLE Diadora Sottosopra Bags Zoom Bags                                                                   
Condividi:

Continue reading

All’Aleph Rome eccellenti workshop sulla sostenibilità con esperti di settore per i giovani

58

Written by:

L’Aleph Rome Hotel , nel cuore di Roma, prosegue il suo impegno ambientale e sociale iniziato già da tempo con una serie di azioni mirate al contenimento dell’inquinamento e consiste nella volontà di sensibilizzare e informare i giovani delle scuole sulle nuove tecnologie in grado di agire positivamente sull’impatto ambientale.

Il progetto è stato fortemente voluto dalla Direttrice dell’albergo Valeria Fruscio, da Maria Cecilia Pinzari, Human Resources Executive, e da Rodolfo Giovannesi, Chief Engineering, e ha visto il coinvolgimento di aziende altamente specializzate. Ci sono stati quindi vari workshop per studenti, organizzati in collaborazione con le scuole la scuola media Ettore Rosso di Monterosi e l’istituto Ugo Tognazzi di Roma. I primi due workshop, che si sono tenuti nell’anno scolastico appena concluso, riguardavano argomenti quanto mai attuali e importanti:Il Ciclo dell’Acqua”, curato da Massimiliano Le Donne dell’azienda Elledi System e “Il Fotovoltaico per uno sviluppo sostenibile” dell’ing. Federico Pandolfi di ESI spa. Il primo workshop ha raccontato nel dettaglio il ciclo dell’acqua, partendo dall’importanza di essa come elemento indispensabile per la vita di tutti, per arrivare a come sia importante limitarne gli sprechi con accorgimenti anche semplici, come il suo riutilizzo in impianti e nelle infrastrutture. Il secondo ha esposto un caso esemplare, portato a termine felicemente in Burundi. Qui è stato reso elettricamente autosufficiente il mercato di Gitaza, grazie all’installazione di un sistema Mini-Grid solare. Questa piccola comunità di pescatori poteva contare solo sull’utilizzo di alcune batterie delle loro imbarcazioni ricaricate tramite un generatore Diesel; il sistema di ricarica, quindi, risultava poco sicuro che poco efficiente e per nulla eco-friendly. Grazie all’impianto realizzato il mercato utilizza adesso solo fonti rinnovabili, con un’azione più sicura e rapida, garantendo minori tempi di attesa. Il Prof Massimiliano Bernini:, docente dell’Istituto Ettore Rosso, ha così commentato l’iniziativa: ” Gli speech sono stati una esperienza didattica significativa per gli studenti delle classi seconde e terze che in questo modo hanno potuto “toccare con mano” l’applicazione pratica di ciò che si studia. Oltre a questa contestualizzazione i ragazzi e le ragazze hanno avuto anche l’opportunità unica di confrontarsi e interagire con professionisti ed esperti dei settori oggetto degli incontri.” Visto il successo di questi primi due workshop l’Aleph Rome Hotel sta già lavorando a quelli per il prossimo anno scolastico, che verteranno su argomenti altrettanto importanti: “la vita a zero emissioni è possibile “con relatore l’ing.Roberto Fasciani della GreenTecna,e “Come smaltire e riciclare materiali pericolosi e non” con relatore Vincenzo De Angelis della A.G. Group srl. “Con questi incontri abbiamo dato ai ragazzi la possibilità di capire come le nuove politiche ambientali Green siano praticate da aziende che le hanno fatte proprie, facendole diventare “core business” e integrando il tutto con attività di grande impatto sociale” ha dichiarato Rodolfo Giovannesi Chief Engineering dell’Aleph Rome Hotel “Siamo molto confidenti nei Millennials e generazioni successive, certi che faranno molto meglio di noi.” . La general manager dell’albergo Valeria Fruscio ha così commentato l’iniziativa: “Siamo fermamente convinti che l’impegno per il pianeta sia oggi una priorità assoluta, e siamo davvero felici di vedere come le generazioni più giovani accolgano con gioia e attenzione le informazioni che saranno la base della loro coscienza ecologica”

Condividi:

Continue reading

L’estate è piu’cool all’Hilton Molino Stucky Venice con Sky Beats e Taste and Soul

48

Written by:


L’Hilton Molino Stucky, sempre pronto ad anticipare le nuove tendenze propone i programmi  a base di musica Sky Beats e Taste and Soul per un’estate inedita.

Lo Skyline Rooftop Bar, senza dubbio il luogo più cool di Venezia, si arricchisce quest’anno di una serie di serate speciali.

La novità è che il DJ Trizza scalda l’ambiente con le sue selezioni musicali, e grazie alla collaborazione con Red Bull sarà possibile degustare le nuovissime e super richieste bevande della linea Organics, perfettamente biologiche, da provare lisce o miscelate.  Sempre disponibili, inoltre, i cocktail del Bar Manager Sebastiano Scarpa, tra cui i suoi onnipresenti cavalli di battaglia: il Fresh & Green e il Red Sky.

Sulla terrazza dei ristoranti Aromi e Bacaromi, situata al piano terra lungo le fondamenta, l’atmosfera è più soft ed elegante, ideale per passare una magnifica serata in compagnia o in due. Qui è previsto un programma di musica live, con gli eventi Taste and Soul: il Canale della Giudecca fa da sfondo, e in cui i colori e le good vibrations la fanno da padrone. Veramente imperdibili gli appuntamenti con Michela Parolin Quartet- con un repertorio che attraversa i classici del jazz & soul abbinati ai brani che hanno segnato la storia della musica italiana ed internazionale- e con Smarty’s, un progetto che unisce diversi repertori dallo swing al jazz al pop/soul.

La medesima colonna sonora è abbinata a due esperienze gastronomiche diverse e complementari, quelle di Aromi e Bacaromi.

Aromi propone un’experience culinaria di alto livello, che nasce dalla cucina creativa dell’Executive Chef Luca Nania: preparazioni tradizionali e mediterranee che partono da  materie prime d’eccellenza, sapientemente abbinate a spezie orientali e accompagnate  dai vini pregiati selezionati dal Maître Giovanni Burrafato.
Il menù di Bacaromi, invece, è caratterizzato dai sapori tradizionali veneziani rivistati dallo Chef, quali i famosi cicchetti, il pesce, la pasta alle vongole,  la grigliata di carne in un’atmosfera informale, accogliente e genuina.

Condividi:

Continue reading

RCR cristalleria italiana inventa STACK una linea di bicchieri impilabili in cristallo ecologico

71

Written by:

RCR Cristalleria Italiana è un marchio 100% Made in Italy che nella qualità e nell’eco-sostenibilità ha i suoi valori fondanti.E’ l’azienda leader nella produzione di vetro e cristallo di alta gamma nel mondo dell’arredo tavola.

RCR è nata nel 1967 da un’idea di un gruppo di artigiani che, con coraggio e talento, ha espresso il livello più alto dell’arte della cristalleria. Nel 1973 vengono introdotti in azienda i forni elettrici di fusione e la prima linea automatica di produzione dei calici. Dieci anni dopo, nel 1983, l’azienda è già distribuita in oltre 85 paesi e nel 1995 avvia il più grande forno elettrico di fusione di articoli in cristallo.

RCR, con sede a Colle di Val D’Elsa, rappresenta un simbolo per il design italiano eco-sostenibile.  Tutti i prodotti sono realizzati infatti in Cristallo Ecologico, un materiale brevettato ottenuto con un processo produttivo senza emissione di fumi o altri agenti inquinanti in atmosfera, utilizzando fonti rinnovabili (30.000 mq di fotovoltaico, geotermico, biomasse) e materie prime purissime, che rendono ogni prodotto 100% riciclabile.

Il 2007 segna la svolta per RCR che, dopo importanti investimenti in ricerca e sviluppo, abbandona la produzione del cristallo tradizionale (con ossido di piombo), introducendo il Cristallo Ecologico (100% riciclabile), un materiale totalmente sostenibile. 

Oggi il polo industriale di RCR, localizzato nel cuore del Chianti, possiede un elevato grado di integrazione verticale che gli permette di concentrare al proprio interno tutto il processo produttivo, dal design del prodotto alla realizzazione degli stampi, fino alla commercializzazione e distribuzione in oltre 100 paesi nel mondo.

RCR Cristalleria Italiana lancia la nuova linea STACK, la prima collezione di bicchieri impilabili in Cristallo Ecologico, che rappresenta la massima espressione dello Spazio Sostenibile.

Un nuovo modo di valorizzare un semplice gesto come quello del bere, con bicchieri sostenibili per lo spazio perché perfettamente impilabili e multifunzionali. Sostenibili per l’ambiente perché prodotti in un’area CO2 Neutral e 100% riciclabili.

Tante innovazioni tecnologiche in un solo bicchiere, il sistema anti-incastro con un anello rinforzato al suo interno, non solo evita che si blocchino l’uno con l’altro, ma li protegge anche dai graffi, rendendoli liberi e durevoli nel tempo. 

La base è stata progettata con uno speciale design anti-goccia che fa scivolare via l’acqua dal fondo dopo il lavaggio, evitando la formazione del calcare.

Condividi:

Continue reading

Salvini in forte crescita apre una nuova boutique in piazza Duomo a Milano

68

Written by:

Salvini aprirà un nuovo pestigioso punto vendita in Piazza Duomo, una fra le più conosciute d’ Italia, visitata ogni anno da milioni di turisti. Il brand registra un ottimo andamento e un importante incremento, come dimostrano le straordinarie performance. Nel 2021 ha ampliamente superato i risultati del 2019, e in questo inizio del 2022 prosegue con la sua forte crescita. Continuerà inoltre a investire in Italia e all’estero, procedendo con importanti aperture strategiche, come fatto di recente in Cina, con le due boutique di Shanghai; in Corea, con la boutique di Seoul e in Italia, entrando in Rinascente a Milano, Firenze e Roma. Salvini consolida così la sua presenza nelle principali capitali dello stile, come testimonia la nota apertura della boutique di Via Montenapoleone n.25. Anche questo progetto si inserisce nell’innovativo percorso di comunicazione e immagine intrapreso dal marchio che prevede anche un restyling dei segni architettonici e una nuova e impattante comunicazione che verrà resa nota in tutti i canali a 360° gradi, in Italia e all’estero. Ogni gioiello Salvini è un pezzo unico realizzato interamente a mano in Italia dai sapienti mastri orafi valenzani creatori di desideri preziosi capaci di esprimere la cultura millenaria del gioiello unita alla tendenza estetica del momento.

Condividi:

Continue reading

Cleo l’iconico sandalo della Maison Caovilla è tempestato di cristalli

91

Written by:

In occasione del fuorisalone 2022 Rene Caovilla ha esposto preziose installazioni pop floreali che richiamano i toni della collezione S/S 2022 come il fucsia, il blu, il pervinca.

La Maison all’interno di una ”limited edition” ha svelato Cleo, l’iconico sandalo in denim tempestato di cristalli, prodotto in esclusiva per la boutique in via Bagutta a Milano.

Condividi:

Continue reading

Miss Bikini Luxe apre a Mikonos un flagship store da sogno

104

Written by:

Miss Bikini Luxe, marchio del lusso made in Italy di bikini e copricostumi di alta gamma apre un nuovo punto vendita al 3, Kampani Str, Mikonos Greece.

Un ulteriore successo messo a segno dal noto brand che si contraddistingue per la ricercatezza degli accessori, la particolarità dei materiali e l’originalità delle stampe: un’ampia serie di costumi da bagno, bikini e copricostume in tinta unita, patchwork, con originalissime stampe geometriche, floreali o dal sapore etnico e sauvage, ricchi di scintillanti dettagli e accessori inediti studiati per rispondere alle esigenze di ogni donna, anche le più esigenti, e si distinguono per il loro stile inconfondibile.

Una nuova boutique in una location con tramonti splendidi, spiagge sabbiose, mari cristallini,  meta di turisti provenienti da ogni parte del mondo, che ambiscono ad indossare capi made in Italy.

Un’ulteriore conferma del successo della griffe italiana  capitanata con grande soddisfazione da AndreaTeofilatto, proprietario e AD del prestigioso marchio.

Acquistare un bikini Miss Bikini Luxe, equivale a guadagnarsi una “coccola” preziosa che dura nel tempo.

Condividi:

Continue reading

Rome Cavalieri A Waldford Astoria hotel tra sostenibilita’ e arte. Intervista esclusiva ad Alessandro Maurizio Cabella il direttore

163

Written by:

Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel, è un resort nel cuore di una delle più famose città del mondo, con un ampio parco che si estende su oltre 6 ettari di verde incontaminato. La sua posizione riservata a due passi dal Vaticano permette agli ospiti di godere di un panorama meraviglioso su Roma. Duemila anni di storia, cultura e arte ai propri piedi: un’ opportunità impagabile.

All’interno delle sale è presente una collezione d’arte permanente che costituisce decisamente un valore aggiunto, con oltre 10.000 pezzi esposti e fatta di importanti dipinti, sculture, mobili d’epoca, arazzi. Il famoso trittico di Giambattista Tiepolo, fiore all’occhiello della collezione, gli arazzi più pregiati delle botteghe Gobelin Beauvais, i mobili di Boulè , le sculture di Thorvaldsen, le opere di Andy Warhol, Indiana e molto altro.

Il Rome Cavalieri dispone di 370 ampie camere, di cui 25 Suite (tra gli 80 e 450 mq e tutte con balcone privato). La Suite Penthouse e la Planetarium sono particolarmente sontuose per gli arredi, e uniche per le splendide terrazze di 200 mq .  Gli ospiti delle Imperial Rooms e delle Suite hanno il privilegio di accedere con un ascensore privato all’esclusivo Imperial Club, luogo d’incontro riservato, di perfetto comfort dove, durante tutta la giornata vengono offerti colazione, light lunch, tè pomeridiano.

E poi il ristorante La Pergola, considerato (3 stelle dalla prestigiosa guida Michelin) uno dei migliori ristoranti al mondo capitanato dal celebre Heinz Beck, chef di fama internazionale, che domina dalla terrazza all’ultimo piano del Rome Cavalieri. Perfetto luogo d’incontro per cene romantiche, business o altro, che coniuga la tradizione culinaria mediterranea con un ambiente esclusivo.

L’offerta gourmande del Rome Cavalieri, infine, si completa con “L’Uliveto”, il ristorante che si affaccia sul parco, in prossimità della piscina, con menu di cucina italiana ed internazionale firmati dallo chef Fabio Boschero e dal pastry chef Dario Nuti.

Poteva mancare il wellness? No di certo. I trattamenti estetici uniti a benessere e sport,  per gli amanti della “remise in forme” sono assicurati nel Cavalieri Grand Spa Club, la più lussuosa Spa in Italia, 2200 mq dedicati alla “cura del sé”, in ambienti che assicurano la massima privacy. Inoltre, quattro splendide piscine, esterne ed interne, campi da tennis,  percorsi nel parco di seimila metri quadrati completano l’offerta. Un primato assoluto per il Rome Cavalieri e, in aggiunta, anche Il più spazioso e moderno Centro Congressi in un hotel 5 stelle in Europa, con una capienza fino a 2100 persone.

Abbiamo intervistato il direttore.

Dottor Cabella, Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Hotel, il più rinomato hotel di lusso a cinque stelle della capitale, ha ricevuto per il quarto anno consecutivo la prestigiosa certificazione Green Key, il marchio internazionale di qualità ambientale promosso dalla Foundation for Environmental Education (FEE). E’soddisfatto di questo traguardo? In che cosa il Cavalieri è sostenibile? Ritiene importante, alla luce delle trasformazioni ambientali ed economiche attuali, lavorare in un ambiente che aderisce alla sostenibilità? Ha notato delle differenze rispetto ad altri hotel in Italia o all’estero (a Monaco per esempio) che lei ha diretto? 

Sono molto soddisfatto, oltre che orgoglioso, che il Rome Cavalieri sia stato premiato con questo ambito riconoscimento per il quarto anno consecutivo. È una testimonianza del costante lavoro svolto da tutto il team per rendere sempre più sostenibile il nostro hotel, oltre ad operare a supporto della comunità locale con dedizione e passione. Il Rome Cavalieri è stato, infatti, il primo hotel a Roma a ricevere la Certificazione Green Key e oggi, questa conferma non solo riguarda le pratiche

sostenibili da noi adottate volte all’ottimizzazione delle risorse energetiche, ma tutte le attività tra cui ne cito alcune: l’albero di Natale delle scorse festività “sospeso e sostenibile”, le esperienze di lusso tra cui un tour di Roma a bordo di una Spiaggina elettrica, partnership con brand che anch’essi fanno della sostenibilità un cavallo di battaglia. Queste solo alcune delle attività che con impegno e costanza implementiamo al Rome Cavalieri e che rafforzano la mia convinzione che diventa sempre più fondamentale abbracciare un approccio che concretamente supporti l’ambiente e la comunità in cui operiamo. Le iniziative del Rome Cavalieri per la sostenibilità, si inseriscono nel più ampio programma della nostra Compagnia Hilton Worldwide volto a raddoppiare l’investimento per ridurre il suo impatto sull’ambiente, nell’obiettivo di raggiungere zero emissioni entro il 2030, senza tuttavia inficiare gli eccellenti servizi e le strutture dei nostri hotel.

Cosa è cambiato nel post pandemia riguardo all’ospitalità e alla ristorazione d’alta gamma?

Le persone sono davvero alla ricerca di quel valore aggiunto che può dare un viaggio, un soggiorno o un’esperienza gastronomica in realtà di lusso. Desiderano portare via con sè un’esperienza, e non solo il ricordo di aver soggiornato o cenato in hotel o ristoranti stellati. Dopo un lungo periodo in cui non si è potuto  né viaggiare né socializzare, il viaggio diventa il desiderio principale, ed è importantissimo farlo confrontandosi con la realtà locale, vivendo esperienze autentiche e imparando abitudini, cultura e modi di vita nuovi. Il viaggio non è solo un modo di trascorrere del tempo, ma diventa occasione di un arricchimento personale, sia per la mente che per lo spirito.

Gentile dottor Cabella, il Cavalieri è un hotel 5 stelle pieno di opere d’arte. A cosa è dovuto questo interesse?

Il Rome Cavalieri è esattamente un museo fruibile gratuitamente, con opere prestigiose che spaziano dai maestri veneziani alla pop art di Andy Warhol. È stato un processo di arricchimento sin dalla sua

apertura, nel 1963, e che ha portato a dotare il nostro hotel della più ampia collezione d’arte privata presente in una struttura alberghiera in Europa.

Il Cavalieri all’interno dispone di 2 ristoranti, uno l’Uliveto, e l’altro la Pergola, gestito dal celebre Heinz Beck, considerato dagli esperti (3 stelle dalla guida Michelin) uno dei migliori ristoranti al mondo. Rileva che la clientela del Cavalieri sia particolarmente esigente in questo senso? Insomma, il ristorante stellato costituisce un polo di attrazione?

Sicuramente il privilegio e il vantaggio di avere in casa il primo e tuttora unico ristorante tre Stelle Michelin di Roma, costituisce per i nostri ospiti un’attrazione in più. La lista d’attesa per vivere questa esperienza sensoriale e gastronomica unica nel suo genere è davvero lunga, e arriva fino a 4-5 mesi per prenotare una cena durante il weekend. Gli ospiti che soggiornano al Rome Cavalieri sanno di poter trovare il top in termini di esperienza gastronomica, e la possibilità di viverla rende il loro soggiorno ancora più esclusivo e completo.

Gli amanti della forma fisica e dello sport trovano nel Cavalieri Grand Spa Club, la più lussuosa Spa in Italia, 2200 mq dedicati alla “cura del sé”, in ambienti che assicurano la massima privacy.  il 2 e 3 luglio avete organizzato un percorso benessere di Yoga al Cavalieri. Quanto è importante dar luogo a queste iniziative? Costituiscono un valore aggiunto? Ne farete altre?

Siamo sempre attenti alle esigenze della nostra clientela e del mercato, ai suoi costanti mutamenti che cerchiamo sempre di anticipare. Il weekend del 2 e 3 luglio con YOME – un team di professionisti esperti in meditazione, yoga e nutrizione, rappresenta per noi un’opportunità per far sì che la nostra Spa sia conosciuta non solo perchè dotata di splendide strutture – dal fitness alle 4 piscine, alle sale

trattamenti tematiche, ma anche perchè propone attività e iniziative volte a creare coesione e condivisione finalmente in persona, ora che possiamo lasciarci alle spalle l’isolamento e le chiusure.

Rome Cavalieri è situato in un luogo di grande interesse storico. Essere direttore di un hotel cosi prestigioso è anche una grande responsabilità, e richiede ovviamente preparazione e doti manageriali di alto profilo. Quanti dipendenti avete? E quali compiti puo’ demandare e quali no?  La sua esperienza all’estero è stata utile?

L’hotel conta circa 300 dipendenti, cui si aggiungono lavoratori stagionali che assumiamo in concomitanza della riapertura delle nostre strutture esterne quali il pool bar o le piscine. Il team è ben organizzato e formato, quindi ognuno ha le proprie responsabilità che porta avanti confrontandosi con i propri capi reparto. Ritengo che l’esperienza all’estero, non solo per i Direttori Generali, ma per tutti coloro che lavorano  nell’ospitalità, sia  fondamentale, in quanto apporta quel contributo, umano e professionale derivante dalla conoscenza diretta di culture, stili di vita e realtà differenti grazie ai quali si matura una visione più ampia e globale necessaria nei processi decisionali nell’ambito lavorativo.

-A settembre 22 aprirà Palazzo Ripetta, l’ennesimo 5 stelle che si aggiunge alla ‘scalata’ del lusso che sta vivendo la Capitale con l’avvento nei prossimi anni di nomi dell’ospitalità di grande prestigio, tra cui Mandarin Bulgari ed Edition di Marriott International,Rosewood Roma, Six Senses, Nobu Hotel and Restaurant Roma e altri.

Lei che azioni mette n atto per contrastare l’avanzata di questi competitor?

L’arrivo sulla scena di realtà prestigiose come i brand che lei ha citato, dal mio punto di vista rappresenta una grandissima opportunità per la città di Roma: grazie ad essi, così come agli hotel storicamente presenti quali il Rome Cavalieri Waldorf Astoria, la destinazione sicuramente acquisirà maggior prestigio e valore sulla scena dell’ospitalità capitolina, italiana e internazionale. Sono davvero orgoglioso di vedere che la nostra città, grazie all’apertura di questi nuovi hotel, potrà tornare a giocare un ruolo di prim’ordine nel panorama dell’hotellerie di lusso.

-Come vede il futuro dell’hotellerie? E quello del Cavalieri?

Osservando i trend in forte e costante crescita che abbiamo riscontrato negli ultimi due mesi, con risultati senza precedenti, oserei dire che il futuro appare molto promettente e ci fa ben sperare in un recupero veloce che possa colmare le perdite dovute alla pandemia.

Condividi:

Continue reading

Lo Yoga al Grand Spa Club del Rome Cavalieri Waldford Astoria hotel an amazing experience

169

Written by:

In un parco mediterraneo privato che si estende su sei ettari di verde incontaminato, con spettacolare vista sulla Roma monumentale e sul Vaticano, il Cavalieri Grand Spa Club si può considerare la più affascinante delle Spa e Fitness in Italia. Il lussuoso club dedica cura particolare alla sostenibilità e alle pratiche di wellness che portino a una perfetta armonia con il pianeta e con se stessi.
Lo Yoga Day, che si celebra il 21 giugno, è l’occasione per un focus su questa disciplina, ma il Cavalieri Grand Spa Club continua a mantenere alta l’attenzione sull’importanza di praticarla costantemente, con un evento speciale che si terrà il 2 e 3 luglio 2022.

Una full immersion tra yoga, mindfulness, cibo salutare e fitness, per ritrovare le energie, entrare in contatto con il proprio corpo e con la natura. Due giorni all’insegna del movimento, della connessione e del divertimento grazie a YOME, una piattaforma online di corsi on demand e live di Yoga, Meditazione, Fitness e Nutrizione. In questa giornata i partecipanti saranno  guidati dai professionisti di YOME: le insegnanti yoga Martina Sergi, Claudia Casanova e Martina Rando, la fitness trainer Valentina Barbieri e lo psicologo e psicoterapeuta Manuel Mauri. Seguendo i ritmi del sole porteranno gli allievi a tonificare il corpo, liberare la mente e riscoprire la forza interiore con pratiche di yoga e meditazione e con lezioni di fitness, che si terranno nel parco mediterraneo del Rome Cavalieri.

La prima sessione, che si terrà nel tardo pomeriggio, inizia con il Sun’s out, bums out di Valentina Barbieri per un workout funzionale total body che prepara alla seconda fase, il Blissful sunset flow con Martina Rando e Manuel Mauri, con focus su flessibilità e mobilità della parte frontale del corpo e del lower body. La lezione si conclude con un momento dedicato al rilassamento e alla meditazione con Manuel Mauri.

A conclusione di questa giornata dedicata alla cura del sè, nulla di meglio di un aperitivo sano e divertente al Tiepolo Terrace, per continuare una condivisione in allegria e armonia.

La mattina seguente apre con The power of the sun con Claudia Casanova e Martina Sergi, una lezione energizzante e stimolante per iniziare la giornata con gioia e positività. A seguire il Voice Yoga con Manuel Mauri, la pratica di meditazione che insegna a utilizzare la voce per liberare la mente, per stare meglio e ritrovare se stessi. A conclusione, il ricco Sunday Brunch del Rome Cavalieri, tra cibo genuino, live station e sublimi prelibatezze dolci e salate coronerà con l’esperienza gustativa questo percorso di benessere e relax.

Il programma

2 luglio:

● 18 -18.30 Sun’s out, bums out con Valentina Barbieri

● 18.30 – 19.30 Blissful sunset flow con Martina Rando e Manuel Mauri

3 luglio

● 9.30 – 10.30 The power of the sun con Claudia Casanova e Martina Sergi

● 10.30 -11 Voice Yoga con Manuel Mauri

I professionisti:

Martina Rando – Yoga & Fondatrice Yome

Insegnante certificata 500h di Hatha e Vinyasa yoga, coautrice del libro Smart Yoga, imprenditrice e content

creator. È una persona creativa che prende ispirazione da altri stili e discipline nella sua pratica e nel suo

stile di insegnamento.

Claudia Casanova – Yoga & Fondatrice Yome

Insegnante certificata di Power Yoga, Vinyasa e Yoga in gravidanza, creatrice di Nusa Mat, imprenditrice e

content creator. Si fa notare per la sua energia, motivazione e positività.

Martina Sergi – Yoga & Fondatrice Yome

Insegnante certificata E-RYT200 e RYT500h in Vinyasa e Power Yoga, conduce workshop, masterclass ed

eventi in tutto il mondo per rendere lo yoga accessibile a tutti. È una persona sorridente, solare e

sognatrice, che cerca sempre il lato positivo nelle cose.

Valentina Barbieri – Fitness

Ballerina di danza classica presso il teatro Carcano di Milano e successivamente amazzone per concorso di

salto ostacoli categoria C3, è una fitness trainer che conquista tutti con la sua carica esplosiva, con lei il

divertimento è assicurato.

Manuel Mauri – Meditazione

Psicologo e psicoterapeuta e insegnante di Yoga e Meditazione certificato. Utilizza la pratica del Mantra e

della meditazione durante i corsi rivolti a professionisti nel campo sanitario e nei ritiri di Yoga e Meditazione

avvalendosi del kirtan, della musica e del canto.

Yome è una piattaforma online di classi e programmi pensati per costruire il proprio percorso di benessere. Una startup digitale tutta al femminile fondata a giugno del 2020 da Martina Sergi, Claudia Casanova e Martina Rando, tre giovani imprenditrici, insegnanti e tra le influencer di yoga più seguite in Italia.

Yome significa your home, uno spazio dove sentirsi a casa, coltivare le proprie passioni e prendere del tempo per sé stessi. Oggi è una community di più di 20 mila persone, che condividono gli stessi interessi e si supportano a vicenda con un obiettivo comune: ritrovare la dimensione umana del benessere. Diversi i contenuti a cui hanno accesso gli utenti della piattaforma: dallo yoga alla meditazione, dal fitness alla nutrizione.

Condividi:

Continue reading

All’Hilton Molino Stucky di Venezia wellness per corpo e mente all’Eforea spa

133

Written by:

All’Hilton Molino Stucky di Venezia la primavera è il momento giusto per dedicare tempo a cura e benessere di se stessi, e l’Eforea spa dell’Hilton Molino Stucky è l’ideale per i viaggiatori veneziani desiderosi di concedersi un po’ di relax per tonificare il corpo e lo spirito. Collocata in un corpo indipendente all’interno dell’edificio di architettura post-industriale sulle rive della Giudecca che ospita l’hotel, l’eforea spa accoglie i suoi ospiti in un’oasi di benessere tra il verde del giardino e la funzionalità delle sale, per ritemprare il corpo e lo spirito affidandosi alle sapienti mani delle terapiste della spa, in un concetto che coniuga semplicità e autenticità. Le sale fitness, la sauna, il bagno turco, la jacuzzi, le sale relax, e le cinque cabine, in cui concedersi i migliori trattamenti, donano un’esperienza di bellezza e benessere totale fanno da sfondo alla costante ricerca dell’eccellenza del wellness, volta ad offrire agli ospiti della spa trattamenti contemporanei e all’avanguardia. L’eforea spa propone un percorso di benessere che viene dalla natura. Ispirato all’antica vocazione della Giudecca, da sempre definita “l’orto di Venezia” per l’alto numero di antichissimi orti tuttora attivi.

Uno dei tanti trattamenti si basa sulle proprietà naturali dell’olio essenziale di Rosmarino e di Pino. E’un massaggio mirato, che lavora sui muscoli in modo delicato ma al tempo stesso profondo, migliora la circolazione ottenendo un potente effetto antistress. L’olio di pino produce anche una sensazione di buonumore, attenua la stanchezza, limita la debolezza del fisico e della psiche, mentre l’olio di rosmarino ha proprietà fortemente drenanti, riduce la cellulite e riattiva la circolazione sanguigna, sciogliendo le tensioni e alleviando così i dolori muscolari.

. Grande attenzione viene dedicata al viso, alla testa e alla base del collo, parti del corpo che sono sempre all’origine di tutte le tensioni, nonché alle mani e ai piedi, lavorando sulle tante articolazioni e distendendo la miriade di piccoli muscoli che compongono le estremità. Per completare il percorso di benessere e relax il trattamento può essere abbinato ad una leggera attività fisica, con una passeggiata alla scoperta dell’isola della Giudecca, abbellita da giardini e orti affacciati sulla laguna. Pochi minuti di camminata veloce e si arriva alla Chiesa del Redentore, che conserva una sorpresa del tutto inaspettata: l’orto giardino dei Frati Cappuccini che ancora oggi gestiscono la chiesa stessa. Alle spalle del convento, infatti, si trova ancora l’antico orto, l’unico ad aver conservato l’estensione originaria di circa un ettaro e coltivato ad ulivi e viti, alberi da frutto, ortaggi ed erbe aromatiche un tempo utilizzate nell’adiacente farmacia. E a fine giornata nulla di meglio di un aperitivo in tema sul rooftop dell’albergo, allo Skyline Bar, dove si potrà tonificare lo spirito ammirando dall’alto la bellezza della laguna con il miglior panorama sul canale della Giudecca (con i suoi giardini) e su tutta Venezia. Si potrà scegliere, tra i tanti drink disponibili, il Mocktail Detox -a base di mela, carota, timo, lime e fever tree ginger beer – o meglio ancora il famoso Stucky-tini al rosmarino, a base di Gin Stucky, -realizzato con 4 botaniche della Laguna raccolte a mano: finocchio di mare, porcellana di mare, enula e santonico – con aggiunta di limone e zucchero al rosmarino, e guarnito con scorza di limone e rosmarino affumicato.

Condividi:

Continue reading