Ricoh All Stars, quel tronco d’albero che ispira l’arte sostenibile

Si è conclusa con la proclamazione dei vincitori, presso lo Spazio Mostre N3 di Palazzo Lombardia, a Milano, l’edizione All Stars del Premio Ricoh per giovani artisti. Marco Abisso, milanese, 44 anni, laureato a Brera ha conquistato il Premio per la Sostenibilità, con l’installazione “Ho amato un albero caduto (esso era me e io fui lui)”, mentre Karina Castorani Gosteva, 34 anni, russa di nascita, ma milanese d’adozione, si è aggiudicata il Premio della Critica con “L’infinito”, tecnica mista su carta di cotone applicata su dibond.

Anche in questa special edition, il “Ricoh” ha mantenuto la propria connotazione di Premio improntato sulla responsabilità sociale. I 29 artisti che hanno partecipato a questa edizione (tutti vincitori assoluti o di categoria nelle 10 edizioni precedenti), sono stati chiamati a interpretare i valori di Ricoh, riassumibili nella formula “focus sull’innovazione”, “semplificazione della vita e del lavoro”, “attenzione all’ambiente e, appunto, ai principi della Corporate social responsibility”.

Karina Castorani Gosteva, vincitrice del Premio della Critica

Il Premio, promosso da Ricoh Italia e organizzato da ArtRelation, si è avvalso della collaborazione di Regione Lombardia, che ha messo gratuitamente a disposizione un suo spazio espositivo, dove si è tenuta per due settimane la mostra delle 29 opere e dove, appunto, si è svolta la premiazione, con la partecipazione del Presidente Attilio Fontana, che è stato anche membro della giuria e che ha scritto la prefazione del catalogo.

Come per tutte le precedenti dieci edizioni, i giurati facevano parte del mondo delle istituzioni, della business community, della comunicazione, oltre che, naturalmente, dell’arte.

Insieme al Governatore Fontana, quest’anno ci sono stati: Giorgio Grasso, critico e storico dell’arte, più volte curatore alla Biennale di Venezia, che ha presieduto i lavori, Davide Oriani, ceo di Ricoh Italia, Rocco Roggia, amministratore delegato di Roseto Srl, Mirko Bianchi, past President di Ricoh, l’artista Alfredo Rapetti Mogol, Monica Melani, ideatrice e conduttrice del programma televisivo Forum Imprese, la giornalista Martina De Tiberis e la “Pierre dell’arte” Maria Grazia Vernuccioz

Inoltre, questa volta, anche i dipendenti di Ricoh Italia sono stati chiamati a votare: l’opera che ha ricevuto il maggior numero di preferenze ha ricevuto, nei giudizi della giuria, l’equivalente di un voto.

Le due opere vincitrici, oltre all’attenzione alla sostenibilità, hanno un altro elemento che le unisce: entrambe sono ispirate da un albero. L’installazione di Abisso è un autentico pezzo di un tronco, mentre l’opera di Castorani Gosteva parte della fotografia di un pino caduto, per poi essere rielaborato con il linguaggio plastico della giovane artista.

Visited 44 times, 1 visit(s) today
View
4588
Close Search Window
Close